Martedì 2 Settembre 2014 - Utenti connessi: 16 - N° Visitatori: 61741

Cronaca & Attualità:

CANICATTI': INCENDIO DISTRUGGE DEPOSITO DI MATERASSI, INDAGA POLIZIA

Un incendio ha distrutto la notte scorsa un capannone adibito a deposito di materassi in contrada Giardinelli Impisu, nelle campagne di Canicatti' (Ag). I vigili del fuoco sono stati avvisati solo in mattinata quando le fiamme avevano gia' gravemente danneggiato l'immobile e la merce. Sull'episodio indaga la polizia, che avrebbe trovato anche segni di effrazione sulla porta del capannone. 
 
Visualizzazioni 234 di Redazione CTS, autore
Condividi su facebook

Inviaci un commento alla news

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo il decreto legge 196/03.

L'EDITORIALEConsulta l' archivio

Clamoroso! Patto segreto per non divulgare chi ha abbattuto l'aereo malese!
di Fonte: nocensura.com

Sin dall'inizio Washington e l'UE, insieme al governo neonazista ucraino hanno provato ad attribuire la responsabilità agli indipendentisti russofoni e alla Russia; ma quando sono emerse in modo CHIARO e NETTO le prove che dimostrano che ad abbattere l'aereo malese sono stati gli ucraini, che con un jet hanno colpito con colpi di mitragliatrice l'aereo, hanno abbuiato la vicenda e persino POSTO IL "SEGRETO DI STATO" sull'inchiesta che attribuisce le responsabilità a Kiev!

Se non hai seguito la vicenda, leggi gli articoli precedenti:

Foto dei rottami dell'aereo malese mostrano colpi di mitra contro cabina dei piloti! Boing 777, la Russia presenta le immagini satellitari (video) ed un pilota ucraino ammetteAbbattimento aereo malese, sempre più prove inchiodano KievLe 10 domande che smontano le accuse di Kiev e WashingtonECCO CHI DOVEVA MORIRE SUL VOLO MALAYSIAN ABBATTUTO

Staff nocensura.com

CLAMOROSO / PATTO SEGRETO TRA UCRAINA, OLANDA, AUSTRALIA E BELGIO PER NON DIVULGARE CHI HA ABBATTUTO L'AEREO MALESE!

Ucraina, Olanda, Australia e Belgio hanno firmato, l'8 agosto, un accordo per non rendere noti i risultati fino a ora ottenuti dall'inchiesta sull'abbattimento del Boeing della Malaysia airlines il 17 luglio scorso. A rivelarlo fonti ucraine attendibili (Agenzia Interfax-Ucraina, agenzia Unian). L'informazione arriva dal portavoce del procuratore generale ucraino, Jurij Bojchenko, che l'ha resa nota in un briefing lo scorso 12 agosto.

La clamorosa rivelazione apre interrogativi sul corso delle indagini e sulle modalita' con cui la decisione e' stata presa. L'accordo quadripartito comprende inspiegabilmente il Belgio (che ha avuto solo quattro morti nell'incidente) e non comprende - ancora piu' inspiegabilmente - la Malaysia. E consente a uno qualunque dei quattro paesi firmatari di impedire la pubblicazione di ogni notizia in merito.

Lo rivela - ripetiamo - l'agenzia di stampa Interfax. C'era accordo tra Ucraina, Olanda, Australia e Belgio per impedire qualsiasi fuga di notizia Inclusa l'Ucraina, che detiene la responsabilita' primaria del controllo del proprio spazio aereo.

Secondo quanto riferiscono le fonti, nell'accordo e' inclusa la clausola che ciascuno dei firmatari ha il diritto di veto sulla pubblicazione dei risultati dell'indagine.

Non e' chiaro su quali basi giuridiche un tale accordo quadripartito sia stato definito. Ma e' evidente che la Russia sollevera' la questione nelle sedi internazionali competenti.

Non e' stato possibile, al momento, ottenere una reazione ufficiale dell'Icao (International Civil Aviation Organization) alla notizia. Il che è ancora più preoccupante: se fosse una notizia falsa, la smentita sarebbe già arrivata senza alcun dubbio.

Fonte: ilnord.it

Fonte: http://www.nocensura.com/2014/09/clamoroso-patto-segreto-per-non.html#more

Ungheria: aziende luce, gas e trasporti diventano "no profit" e calano le bollette!
di Fonte: nocensura.com

L'UNGHERIA FA CONFLUIRE LE UTILITIES (LUCE GAS TRASPORTI RISCALDAMENTO) IN HOLDING NO PROFIT (E NUOVO TAGLIO BOLLETTE!)

BUDAPEST - Il presidente dell'Ungheria - lui sì, eletto - Viktor Orbán ha creato una holding statale per gestione unificata di tutte le utilities: luce, gas, trasporti pubblici, riscaldamento abitativo, e altri servizi minori. Quindi, mentre è previsto anche un nuovo taglio alle bollette - notizia dentro la notizia della nascita della Holding pubblica per i servizi fondamentali ai cittadini - il governo ungherese si prepara a far confluire tutte le utilities in un’unica holding non profit.

Avete letto bene: NO PROFIT!

L’ufficio del primo ministro fa sapere che Viktor Orbán ha già incaricato un gruppo di lavoro - cui partecipano anche dai ministri di giustizia, sviluppo e degli interni - alla preparazione dell’unione delle compagnie statali di elettricità, gas e riscaldamento centralizzato.

I diritti di proprietà e i poteri regolatori sull’holding saranno esercitato dal responsabile dell’ufficio del primo ministro.

Entro il 15 settembre prossimo, sarà pronta la proposta completa dei necessari cambiamenti legali da effettuare per costituire la holding.

Inoltre, un nuovo taglio alle bollette, dopo quelli del 20 e del 10% consecutivi effettuati negli ultimi otto mesi, è in agenda già a partire dal 1° settembre.

La riduzione per l’elettricità sarà del 5,7% secondo quanto anticipato da Szilard Nemeth, sindaco di uno dei comuni di Budapest (Csepel) con incarico governativo per il taglio dei costi delle utilities.

Tagli per le altre utenze sarebbero previsti, ha aggiunto Nemeth, anche a beneficio delle aziende.

Tutto ciò può accadere perchè Orbàn prima ha cacciato dall'Ungheria l'FMI, poi ha ripreso il controllo della Banca Centrale ugherese dopo aver cacciato anche la BCE, e quindi è in grado di poter governare con accortezza la valuta - sovrana - del suo Paese. Da non scordare che oltre a questi tagli sostanziali delle bollette dei servizi, il governo Orbàn ha anche aumentato le pensioni, migliorando di molto il tenore di vita degli anziani ungheresi.

In Italia invece, per colpa della folle quanto sciagurata adesione all'euro, la Banca d'Italia non emette valuta, è impossibile qualsivoglia politica valutaria e per conseguenza il Paese è caduto nella più granda catastrofe della sua storia dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Fonte: ilnord.it

Fonte: http://www.nocensura.com/2014/08/ungheria-aziende-luce-gas-e-trasporti.html#more

VIDEO DA YOUTUBE

Informazione

CTS notizie

Palermo in Co...

Consiglio Com...

Salute & Soci...

Tgweb

Babylon Cafè

Salute e bene...

SICI'

Promo CTS

Provincia di ...

Comune di Pal...

CTS notizie s...

IRCAC

Il Consiglio ...

TG TeleSicili...

Intrattenimento

Alex-Melissa-...

Silvio Rocco ...

Biffy Music T...

Flash Music

La Musica che...

Roberta Bella...

Il Salotto di...

A TU PER TU c...

M.Mordino

Settanta

Verità in dir...

Cangialosi pr...

Tutt'apposto

Via Montalbo

CTS Vintage

Documentari

Red & Movida

Carmelo Stile...

Anna

Fabrizio Colo...

Stranuamuri S...

Le Tigri

Mare Musica &...

Blue Moon

Royal Music

Scusate il Ri...

L'Amore in Mu...

SCUGNIZZO

Intrattenimento

Gli Speciali ...

Rotocalcio

Agalmata

Vox Populi

BorgoItalia

MOTORI

Batti & Ribat...

Io Vedo Rosan...

Viaggiando

Dal nostro ma...

CTS Focus

Sotto la curv...

Medicina Oggi...

Comici da leg...

MEDICINA 2005...

Costretti in ...

COMICI

Rubriche

Pagina dello ...

Cabarettiamo

PROFILE

Liberi di

Canali Web

CTS

Tele Sicilia

Video Mediter...

Tele Video Ag...

ONDA TV

AccuRadio

VideoSicilia

TUTTI I COMUNI DI SICILIA

A

B

C

D

E

F

G

I

J

L

M

N

O

P

R

S

T

U

V

Z