Mercoledì 23 Aprile 2014 - Utenti connessi: 30 - N° Visitatori: 44876

Cronaca & Attualità:

Picchia paziente psichiatrico causandogli fratture alle costole, arrestato infermiere

Ricoverato aveva preso mela dal frigo senza chiedere il permesso

L'infermiere di una struttura psichiatrica é stato arrestato dai carabinieri e collocato ai domiciliari per aver picchiato un paziente causandogli la frattura di alcune costole e traumi vari, giudicati guaribili in 40 giorni. All'uomo è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare del gip del Tribunale di Trani. L'episodio è avvenuto nello scorso mese di giugno: sarebbe stato originato dal fatto che il paziente, senza permesso, aveva preso una mela da un frigorifero. Nei giorni scorsi il ferito ha confidato l'accaduto ad un altro paziente che ha sporto denuncia portando alla luce l'incredibile avvenimento.

Visualizzazioni 166 di Redazione CTS, autore
Condividi su facebook

Inviaci un commento alla news

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo il decreto legge 196/03.

L'EDITORIALEConsulta l' archivio

La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vaccini
di Fonte: nocensura.com

I 12 punti del Dottor Gava. Questo è ciò che il pediatra e il Ministero della Salute dovrebbero dire ai genitori.

A Padova c’è un dottore, uno di quelli che in poche parole, poco tecniche, riesce a spiegare ciò che invece dovrebbe spiegare il Ministero della Sanità ai genitori prima della vaccinazione dei loro figli. In un suo recente articolo ha elencato in 12 motivazioni la causa della pericolosità dei vaccini. Il suo nome è Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica. Dopo dieci anni di lavoro in ambiente universitario ed essere stato autore di libri di Farmacologia e moltissime pubblicazioni scientifiche (www.robertogava.it), da una quindicina di anni sta cercando di studiare gli approcci medici non convenzionali, rivedendoli anche alla luce delle attuali conoscenze scientifiche.

Di seguito pubblichiamo per intero le 12 motivazioni sulla pericolosità dei vaccini, sperando che l’informazione venga diffusa quanto più possibile sul territorio italiano.

I vaccini sono sicuri e anche utili?

“Consideriamo solo questi aspetti principali:
1) Il sistema immunitario di un bambino di pochi mesi è totalmente immaturo e quindi facilmente squilibrabile.

2) Oggi i bambini sono più deboli di una volta per innumerevoli motivi (madri più stressate, alimentazione meno equilibrata, ambiente inquinato, facili trattamenti farmacologici sia alla madre che al neonato, ecc.).

3) Molti neonati presentano una immaturità particolare del loro sistema immunitario che dura fino a 12-18 mesi e che viene chiamata ipogammaglobulinemia transitoria: se in questo periodo il bambino viene vaccinato, corre un elevato rischio di subire danni da vaccino, mentre, se si attende che il suo sistema immunitario maturi, il rischio si riduce.

4) I bambini nati prematuri o che hanno subito una qualche malattia acuta nei primi mesi di vita o che hanno ricevuto farmaci immunosoppressori (antibiotici e/o cortisonici) nei primi mesi di vita o che hanno subito interventi chirurgici o che hanno alterazioni immunitarie o che sono figli di genitori con patologie immunitarie o metaboliche e molte altre condizioni squilibranti il loro precario equilibrio immunitario, sono ad elevato rischio di danni da vaccini.

5) E’ noto che minore è l’età del neonato o maggiore è la sua immaturità o maggiore è il numero di vaccini inoculati insieme, maggiore è il rischio che il bambino subisca un grave danno vaccinale. Non dimentichiamo che inoculiamo circa 25 antigeni vaccinali (compresi i richiami) nei primi 15 mesi di vita del bambino.

6) I vaccini impediscono al bambino di venire a contatto con germi importanti per la sua maturazione immunitaria e ciò è un altro punto a loro sfavore. Infatti, sappiamo che il sistema immunitario immaturo del bambino viene stimolato, rafforzato e maturato proprio grazie ai piccoli e grandi combattimenti che lo impegnano fisiologicamente in molte sfide quotidiane. Non sarebbe allora più logico, sicuro ed efficace irrobustire la sua immunità aspecifica che lo difenderebbe da tutti i germi, invece di cercare di fortificare (con tutti i rischi che sappiamo) l’immunità specifica proteggendolo con i vaccini solo contro 7-8 germi?

7) Consideriamo che le vaccinazioni che noi pratichiamo non servono per proteggere i bambini dalle malattie virali e batteriche che li affliggono tutti i giorni; anzi, dato che i vaccini indeboliscono il sistema immunitario (effetto che si prolunga all’incirca nei 30-40 giorni successivi alla vaccinazione), i bambini vaccinati risultano più esposti alle malattie infettive dei non vaccinati.

8) Inoltre, consideriamo a cosa servano il vaccino antitetanico in un bambino di pochi mesi: si arrampica sui reticolati? E il vaccino antiepatite B? Per caso i nostri piccoli sono così precoci da avere rapporti sessuali pericolosi? E il vaccino contro la poliomielite? L’Europa ha il certificato “Polio Free” (senza poliomielite) dal 2002. E il vaccino per la difterite? Non ci sono casi di difterite né in Italia né nel resto dell’Europa da vari decenni (a parte qualche sperduta zona della Siberia). In aggiunta, gli extracomunitari sono vaccinati, ma il loro arrivo in numero elevato in Europa non ha causato aumento delle malattie per cui noi vacciniamo i bambini, ma pare aver causato invece un aumento della tubercolosi e delle malattie a trasmissione sessuale.

9) Il cervello ha un suo sistema immunitario specializzato e quando una persona viene vaccinata, le sue cellule immunitarie specializzate (“microglia”) vengono attivate. Vaccini multipli e frequenti iperstimolano questi neuroni provocando il rilascio di diversi elementi tossici (radicali liberi, citochine, chemochine, ecc.) che danneggiano le cellule cerebrali e le loro connessioni sinaptiche. Questa iperstimolazione è la prima causa di tante cerebropatie, non per ultima la sindrome autistica, ma anche la ADHD (disturbo da Deficit di Attenzione con Iperattività), le ipercinesie, le dislessie, le convulsioni, ecc.

10) I vaccini sono pericolosi sia per i loro componenti antigenici che per i loro componenti tossicologici, perché possono contenere: virus vivi o morti, batteri, parti di DNA, frazioni antigeniche, tossine, proteine eterologhe, prioni, antibiotici, mercurio, fenolo, alluminio, formaldeide, fenossietanolo, oli e innumerevoli nuovi composti ad azione conservante o adiuvante, nanoparticelle e chissà cos’altro, … perché ogni tanto si scopre qualcosa di nuovo. Con le conoscenze di immunologia di cui disponiamo oggi, pensare che la somministrazione di queste sostanze a neonati di 2-3 mesi di vita sia totalmente innocua è veramente da “sciocchi”!

11) A quanto pare, se la notizia di questi giorni è veritiera (alcuni sono molto dubbiosi in merito, perché temono che la verità sia molto più grave altrimenti non si spiegherebbero i costosi e gravosi ritiri immediati per i banali motivi riportati), pare che i vaccini possano rischiare di contenere anche germi contaminanti nonostante le sempre super-garanzie che ci danno quando ci assicurano che la produzione dei vaccini è sicura al 100%.

12) I vaccini possono causare qualsiasi patologia nel bambino che li riceve, perché squilibrano il suo sistema immunitario. Infatti, se il bambino ha un sistema immunitario robusto, tollera probabilmente abbastanza bene la vaccinazione, ma se ha un sistema immunitario debole, in un tempo variabile di giorni o mesi svilupperà una delle patologie a cui è predisposto, e chi di noi è senza predisposizioni patologiche congenite o acquisite? E come facciamo a sapere quanto un bambino è forte o debole dal punto di vista immunitario? Oggi potremmo avere molte informazioni di questo tipo con un semplice esame del sangue, ma questo esame non viene fatto. Perché?
È forse razionale vaccinare a tappeto 560.000 bambini all’anno senza sapere nulla di loro?
È lecito eseguire un trattamento farmacologico (i vaccini sono farmaci) senza personalizzarlo? E senza sapere prevedere se l’individuo che lo riceve ne trarrà un beneficio o un danno?
È lecito attuare dei trattamenti preventivi che mettono a rischio la salute e addirittura in alcuni casi la vita del bambino? È lecito che un trattamento preventivo in un soggetto sano, specie se è un bambino, possa presentare un minimo di pericolo?

Oggi sappiamo che i vaccini potrebbero far correre ai nostri figli pericoli non piccoli, ma preferisco lasciare al Lettore il compito di rispondere a queste domande ricordandogli solo che la letteratura medica contiene migliaia di articoli che documentano i danni da vaccini.
I medici vaccinatori ci garantiscono che tutti i vaccini sono innocui, ma quando i genitori che hanno più paura di danneggiare loro figlio che di fare “brutta figura” davanti i medici vaccinatori chiedono loro di mettere per iscritto che la vaccinazione non causerà alcun danno al bambino … nessuno di questi medici osa mettere la sua firma su un tale documento. Perché? (…) noi tutti siamo stanchi di questa continue notizie allarmanti sugli effetti dei vaccini pediatrici. Pertanto,pretendiamo che il nostro Ministero della Salute, da una parte ci fornisca informazioni precise, esaurienti e scientificamente corrette e inoppugnabili sull’efficacia e sulla sicurezza di tutti i vaccini e dall’altra, dato che solo noi genitori siamo i veri responsabili della salute dei nostri figli, vorremmo essere liberi, come accade in tutti i Paesi civili, di poter esprimere il nostro consenso o meno ad ogni atto medico, comprese le vaccinazioni pediatriche.”

Questo è ciò che avrebbe dovuto e dovrebbe dirvi il pediatra, il medico di fiducia, il centro vaccinale, prima di far pungere con un ago, potenzialmente dannoso, vostro figlio.

Queste sono invece le 10 domande di NapoliTime rivolte al Ministero della Sanità. Attendiamo risposte. Nel frattempo la nostra inchiesta continuerà. Finché non otterremo risposte chiare.

1) Perchè il vaccino esavalente contiene 4 vaccini obbligatori e 2 non
obbligatori, e non sono disponibili nei centri vaccinali i dosaggi singoli?

2) Perchè la scoperta di particelle non biodegradabili e non biocompatibili, in alcuni casi anche metalli pesanti, nei vaccini (vedi ricerca Montanari/Gatti), riconosciute dall’intero mondo scientifico come dannose, non ha
portato all’immediata sospensione precauzionale dell’attività vaccinale pediatrica e non?

3) Perché quelle particelle sfuggono ai controlli che, secondo la dottoressa Stefania Salmaso, direttrice del Centro Nazionale di Epidemiologia, vengono eseguiti su tutti i lotti (Il Salvagente n. 38, pag. 41).

4) Perchè, visto che un bambino in vita sua non si ammalerà mai di 6 virus
contemporaneamente, gli viene inoculato l’esavalente in un’unica seduta e in
un momento in cui il suo sistema immunitario è immaturo?

5) E’ vero che in determinate regioni il pediatra guadagna soldi per ogni bambino vaccinato?

6) Perchè indicare un limite di prescrizione alla richiesta di danno da vaccino ed emotrasfusione, quando invece i danni sono permanenti e in molti casi mortali?

7) Quale sarà la reazione del Ministero e dell’Istituto Superiore di Sanità all’ondata di ritiri di vaccini in vari paesi del mondo?

8) L’art. 32 della Costituzione recita che nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. L’art. 3 stabilisce che tutti i cittadini sono eguali davanti alla legge. Eppure le vaccinazioni sono obbligatorie in certe regioni e non in altre. Perché i cittadini della Repubblica italiana sono trattati in maniera disuguale e, dunque, anticostituzionale?

9) Perché i genitori non vengono messi in condizione di scegliere davvero, informandoli in sede di vaccinazione, per iscritto, con dati e statistiche, circa i rischi di danni neurologici e altro in seguito a reazione da vaccino?

10) E’ vero che i dipendenti della Sanità non possono rilasciare dichiarazioni circa i vaccini, pena il licenziamento?

Diffondete e informate. Facciamolo noi, per i nostri figli.

Fonte: frontelibero.blogspot.it

Fonte: http://www.nocensura.com/2014/04/la-spiegazione-scientifica-sulla.html#more

L'incognita di Valter Veltroni al meeting Bilderberg del 1996
di Fonte: nocensura.com

Articolo del 06/06/2012

Navigando sul web alla ricerca di notizie interessanti, mi sono imbattuto in un articolo de ilcorsivoquotidiano.net che elencava i nominativi dei partecipanti italiani ai meeting del Bilderberg club. Mi ha colpito molto, e ha suscitato la mia curiosità il fatto che l'avvocato dell'On. Valter Veltroni avrebbe scritto alla redazione di tale testata intimando la cancellazione del nominativo del suo assistito da tale elenco, minacciando azioni di natura legale se non lo avessero fatto.

Di seguito riporto uno stralcio estratto dall'articolo in questione de ilcorsivoquotidiano.net che potete leggere integralmente all'indirizzo: http://ilcorsivoquotidiano.net/2011/06/13/bilderberg/

In merito ad un avviso giunto nella nostra redazione multimediale, l’avv. dell’On. Veltroni chiede l’immediata rimozione del nome del suo assistito da questa lista poichè non ha mai partecipato a nessuna riunione del gruppo Bilderberg.

Questo il testo della richiesta:

Ho ricevuto mandato dall’On. Walter Veltroni di diffidarVi all’immediata rimozione del Suo nome dall’elenco sopra pubblicato, in quanto falso e profondamente lesivo del suo onore e della sua reputazione. Infatti lo stesso non ha mai partecipato al “gruppo Bildeberg”, nè è mai appartenuto ad alcuna loggia massonica o organizzazione segreta. Vi invito, pertanto, ad escludere il nome di Walter Veltroni dall’elenco indicato e a ripristinare la verità dei fatti, informandoVi che in caso contrario sarò costretto, mio malgrado, a tutelare i diritti del mio assistito nelle sedi competenti. Avv. Luca Petrucci

La redazione de ilcorsivoquotidiano.net di seguito spiega di aver rimosso il nome dell'On. Veltroni dall'elenco per evitare qualsiasi tipo di problema, e ha redatto una "lettera aperta" ai propri lettori per illustrare la "diffida" ricevuta, elencando numerose fonti dal quale la redazione ha ripreso la notizia circa la partecipazione di Veltroni al meeting 1996 del club Bilderberg. La lettera aperta la potete leggere al seguente indirizzo: http://ilcorsivoquotidiano.net/2011/11/18/diffida-corsivo-quotidiano-walter-veltroni-bilderber/

Come potete osservare nei link riportati nell'articolo de "ilcorsivoquotidiano" (che sono solo una parte di quelli che è possibile trovare effettuando una ricerca su google, in italiano ma anche in inglese e altre lingue europee) sono numerosi i siti web - italiani ed esteri - secondo il quale Valter Veltroni nel 1996 avrebbe partecipato alla riunione del club Bilderberg.

Nel 1996 le riunioni del Bilderberg erano avvolte da una cortina di segretezza superiore a quella odierna, ormai limitata ai contenuti del meeting (sappiamo che si riuniscono, "chi, dove e quando" ma non sappiamo di cosa parlano) con l'elenco dei partecipanti che viene rilasciato addirittura dall'organizzazione stessa del meeting, sul sito ufficiale. Inizialmente delle riunioni del Bilderberg non si sapeva praticamente niente, e se la questione è venuta a galla, lo dobbiamo all'attivismo dello spagnolo Daniel Estulin, autore del libro "Il club Bilderberg - La storia segreta dei padroni del Mondo" e pochi altri attivisti.

Ovviamente, non avendo visto personalmente l'On. Veltroni partecipare al meeting in questione, non possiamo escludere che la notizia della sua partecipazione sia una bufala: è possibile che un sito abbia lanciato erroneamente la notizia, e gli altri la abbiano ripresa, divulgandola di blog in blog... non siamo in grado di escludere questa eventualità.

Tuttavia ci siamo chiesti come mai, se Valter Veltroni non ha partecipato al meeting, si è diffusa questa notizia: e francamente, non riusciamo a trovare una risposta alla nostra domanda. Analizzando gli elementi in nostro possesso, non crediamo che si tratti di un "complotto" contro di lui, per screditarlo, visto che la notizia viene riportata anche da siti esteri che non ne avrebbero motivo e/o interesse, inoltre anche Enrico Letta, vice-presidente del PD, il partito di Veltroni - di cui in passato lo stesso Veltroni ha avuto le "redini" in mano ed è stato candidato premier - ha partecipato all'ultimo recente meeting, senza - evidentemente - grandi problemi.

Facendo una approfondita ricerca, un nostro "collaboratore-segugio", ha rinvenuto un documento, datato 1996, che risulta esser stato rilasciato dall'associazione American friends of Bilderberg inc. e rivolto a William J.Perry che all'epoca ricopriva l'incarico di "Segretario della Difesa" del Pentagono: il Ministro della Difesa degli Stati Uniti, per intenderci. Il documento, classificato come "confidenziale", riporta proprio l'elenco dei partecipanti al meeting Bilderberg, e a pagina 4, tra i partecipanti italiani, troviamo nuovamente il nome di Valter Veltroni.

Il mistero su "perché molte fonti sostengono che Veltroni non ha partecipato al Bilderberg se non è così", si infittisce...

Su Youtube circola anche un video dove alcuni ragazzi rivolgono a Veltroni alcune domande, tra cui "che cos'è il club Bilderber" alla quale l'On. Veltroni "non lo so cos'è il club Bilderberg".

Anche il video in questione sostiene che Veltroni ha partecipato al Bilderberg, ma non specifica da quale fonte avrebbe appreso la notizia.

Chiudiamo, ponendoci alcune domande:
Perché Veltroni considera "lesivo" e si arrabbia al punto da chiedere la rettifica a un blog, minacciando querele, quando viene accostato al club Bilderberg, alla cui recente riunione ha partecipato, ufficialmente, anche il suo compagno di partito Enrico Letta, vice presidente del PD, secondo il quale non c'è niente si strano nelle stesse riunioni?Perché circola tutto questo materiale che sostiene che Veltroni avrebbe partecipato al Bilderberg, se lui sostiene di non averlo mai fatto?

Alessandro Raffa per nocensura.com

Fonte: http://www.nocensura.com/2012/06/lincognita-di-valter-veltroni-al.html

VIDEO DA YOUTUBE

Informazione

CTS notizie

TG TeleSicili...

Consiglio Com...

Salute & Soci...

Tgweb

Babylon Cafè

Salute e bene...

SICI'

Promo CTS

Provincia di ...

Comune di Pal...

CTS notizie s...

IRCAC

Il Consiglio ...

Intrattenimento

Melissa & Mar...

Silvio Rocco ...

Biffy Music T...

Flash Music

La Musica che...

Roberta Bella...

Il Salotto di...

A TU PER TU c...

M.Mordino

Settanta

Verità in dir...

Cangialosi pr...

Tutt'apposto

Via Montalbo

CTS Vintage

Documentari

Red & Movida

Carmelo Stile...

Anna

Fabrizio Colo...

Stranuamuri S...

Le Tigri

Mare Musica &...

Blue Moon

Royal Music

Intrattenimento

Gli Speciali ...

Rotocalcio

Agalmata

Vox Populi

BorgoItalia

MOTORI

Batti & Ribat...

Io Vedo Rosan...

Viaggiando

Dal nostro ma...

CTS Focus

Sotto la curv...

Medicina Oggi...

Comici da leg...

MEDICINA 2005...

Costretti in ...

COMICI

Rubriche

Pagina dello ...

Cabarettiamo

Canali Web

CTS

Tele Sicilia

Video Mediter...

Tele Video Ag...

ONDA TV

AccuRadio

VideoSicilia

TUTTI I COMUNI DI SICILIA

A

B

C

D

E

F

G

I

J

L

M

N

O

P

R

S

T

U

V

Z