Tentata rapina nel trapanese, gioielliere spara

Tentata rapina con sparatoria ieri in contrada Strasatti, a Petrosino, tra Marsala e Mazara del Vallo, alla gioielleria Di Dia, sulla statale 115 per Mazara.

A sparare con una pistola è stato il figlio della titolare titolare della gioielleria che ha ferito al capo, in maniera non grave, uno dei malviventi, poi trasportato in ambulanza all’Ospedale Paolo Borsellino di Marsala.
I rapinatori erano in sette, erano armati e sono stati messi in fuga dalla reazione del gioielliere. La polizia ha già fermato tutti i malviventi e recuperato le loro armi, compresa quella del ferito, identificato come Giovanni Rasa, palermitano 61enne, una calibro 9 con il colpo ancora in canna. Tra loro anche due donne, Gioele Ingrande, una mazarese di 24 anni e Rosa Burgarella, una trapanese di 37 anni. Gli altri fermati sono: Giovanni Esposto, un mazarese di 28 anni che era già sottoposto alla misura di sorveglianza speciale; Fabrizio Conigliaro, palermitano di 34 anni che era alla guida di una Golf rubata a Palermo; DanieleVisconti, palermitano di 47 anni; Salvatore Visconti, palermitano di 57 anni.

FacebookTwitterGoogle+

Leave a Response